Santa Teresa di Gallura

Santa Teresa di Gallura
0 Flares 0 Flares ×

Santa Teresa di Gallura è un paese di quasi 5000 abitanti della Sardegna, in provincia di Olbia-Tempio. È situato su di un promontorio rivolto a Nord verso la Corsica, da cui dista 11 miglia marine, a Nord-Est verso l’arcipelago della Maddalena e ad Ovest verso il Mare di Sardegna.

Il centro abitato della cittadina è sviluppato attorno alle due insenature di Porto Longone e di Rena Bianca: la prima ospita il piccolo porto, l’altra è meta di numerosi turisti in quanto offre spiagge fatte di sabbia finissima ed acque limpide.

Già nota nel periodo romano con il nome di Longosardo, era un famoso porto commerciale, attraverso il quale veniva smerciato il granito estratto dalle cave delle località vicine, utilizzato anche per la costruzione del Duomo di Pisa e del Battistero; successivamente fu invasa dai saraceni e passò sotto il dominio dei giudici di Arborea, i quali fecero costruire un castello poi distrutto dai Genovesi. Negli anni successivi la zona fu rifugio di contrabbandieri e pirati.

Santa Teresa di Gallura è meta di turismo sia balneare che culturale: infatti, oltre alle spiagge attrezzate per le esigenze di turisti grandi e piccoli e le strutture ricettive di prim’ordine, si unisce la bellezza dei monumenti, molto visitati d’inverno e d’estate; tra questi ricordiamo la Torre di Longosardo, fatta costruire dal re Filippo II di Spagna nel XV secolo, collocata su uno sperone all’estremità del paese, la chiesa del Buoncammino, edificata nel XVII secolo nel cuore di una pineta secolare, la batteria Ferrero, comprendente diversi ruderi del secondo conflitto bellico quali bunker, caserme, postazioni di artiglieria e miniere; segnaliamo inoltre due siti archeologici molto interessanti: Lu Brandi e La Testa, risalenti all’età del bronzo, dove vi sono diversi nuraghi.

0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 Pin It Share 0 0 Flares ×