Escursioni e Itinerari in Costa Smeralda

Escursioni e Itinerari in Costa Smeralda

Il centro principale della Costa Smeralda è Porto Cervo, fondata da Aga Khan, che è il fulcro della mondanità con il suo porto che può ospitare fino a 700 imbarcazioni. Tra gli altri importanti centri costieri che meritano di essere visitati ricordiamo Capriccioli, compresa nel Parco Nazionale Arcipelago della Maddalena, situata a pochi chilometri da Arzachena, con le sue due spiagge separate da un passaggio di massi granitici, Poltu Quatu, situata alle spalle della collina sovrastante la località turistica di Ottiolu, e Liscia di Vacca, culturalmente una delle località più importanti di tutta la fascia costiera, con il suo piccolo borgo e la chiesetta della Madonna di Bonaria.

Chi visita la Costa Smeralda non può, almeno una volta, non visitare le isole: per farlo, dai principali porti della costa ogni giorno partono imbarcazioni che ne permettono la visita guidata; le più importanti sono l’Isola dei Cappuccini, l’Isola delle Bisce, Di Li Nibani, il Mortorio, Le Camere ed i Soffi.

L’Isola dei Cappuccini, così chiamata per via del convento dei Frati Cappuccini, oggi abbandonato, che sorge sulla parte più alta dell’isola, fa parte del Parco Internazionale Bocche di Bonifacio; presenta un piccolo porticciolo e dei bungalow che vengono affittati a turisti molto facoltosi che qui possono godere di assoluta discrezione e tranquillità.

L’Isola Di Li Nibani (che in gallurese sta per gabbiani) è un gruppo di isolotti di formazione granitica, dove ogni anno nidificano varie specie di uccelli tra i quali falchi e gabbiani; situata a Sud di Caprera, l’Isola Delle Bisce ha forma ovale ed anch’essa fa parte del Parco delle Bocche di Bonifacio; Le Camere ed i Soffi, sono anch’esse isole di formazione granitica situate al largo di Arzachena; infine il Mortorio, sicuramente l’isola di maggiore importanze tra queste elencate, oggi completamente disabitata, dove, nel XVIII secolo, vennero ritrovati resti umani, probabilmente risalenti ad un’antica battaglia avvenuta fra Genovesi e Pisani; oggi, grazie alla vicinanza a Porto Cervo e la bellezza delle spiagge e della natura, è un centro turistico molto in voga fra i turisti di tutto il mondo.